La bambina dai riccioli d’oro – Servizio fotografico di Famiglia

Servizio fotografico di bambini e famiglia, la bambina dai riccioli d'oro, fotografo a Roseto degli Abruzzi in Provincia di Teramo

Celeste la bambina dai riccioli d’oro

Claudia mi ha contattato perché voleva un servizio fotografico di famiglia dedicato a Celeste, la sua bambina di sei anni. La famiglia risiede fuori regione ma avrebbe passato le vacanze estive in Abruzzo. Lì risiede la mamma di Claudia, in una casa circondata da un ampio giardino, la location scelta per le nostre foto. Il giorno previsto per l’incontro appena arrivato sono stato accolto da una vera e propria forza della natura. Celeste è una bellissima bambina con dei fantastici riccioli biondi ad incorniciare un viso dalle mille espressioni. Era stata informata della mia presenza e di quello che avremmo fatto insieme e lei mi è sembrata molto entusiasta. Ho capito subito che ci saremmo divertiti molto…veramente difficile non farsi coinvolgere dal suo naturale entusiasmo.

La mia idea di servizio fotografico di bambini e famiglia

Con i bambini bisogna sempre essere super allenati: corrono, saltano, si arrampicano e cambiano gioco ed umore continuamente. Io devo dire che mi diverto moltissimo a seguirli nelle loro molteplici iniziative. Amo la spontaneità e con i più piccoli le cose di solito accadono naturalmente. Quando fotografo cerco di entrare in sintonia con il soggetto, la mia istintiva predisposizione all’empatia, mi consente di creare un rapporto di fiducia e tranquillità anche con i giovanissimi. Voglio che i bambini vivano un’avventura piacevole e divertente, che si sentano a proprio agio. Mi piace l’idea di rappresentarli per quello che sono, fotografarli nella loro essenza senza artifizi. Nella mia lunga esperienza in servizi fotografici di bambini e famiglia ho compreso che il modo migliore per ottenere foto autentiche e spontanee è lasciare le persone libere di esprimere se stesse. Il mio obiettivo è regalare a queste famiglie un ricordo indelebile della splendida giornata vissuta insieme. “Le mie immagini raccontano storie, ognuna di esse è unica e speciale, questa è la tua”.

Una sessione fotografica per Celeste

Ogni gioco è un’emozione da vivere

Celeste è una bambina molto dolce, apparentemente timida ma decisamente intraprendente, con lei si è subito creata una bellissima intesa. Dopo qualche minuto che ero lì, ha voluto immediatamente mostrarmi tutte le sue abilità: mentre accenna qualche passo di danza, sul monopattino e l’immancabile altalena. Io mi sono semplicemente preoccupato di ritrarla mentre mostrava se stessa, senza essere troppo invadente ho interagito con lei per farla sentire tranquilla e al sicuro. La piccola ha le idee molto chiare su ciò che vuole e su come ci si diverte. Sempre sotto l’occhio vigile di mamma Claudia, in pochi secondi eccola appesa a testa in giù su uno degli alberi del giardino. Il suo sguardo furbetto, i biondi riccioli svolazzanti e quell’espressione di chi la sa davvero lunga… impossibile non rimanere incantati dalla sua contagiosa allegria!

E’ arrivato il momento del tappeto elastico…!

Sotto il portico dell’abitazione c’è un piccolo tappeto elastico, la gioia di tutti i bambini, sicuramente di Celeste. Che meraviglia vederla volteggiare su quel trampolino! Fotografare le sue esilaranti espressioni ogni volta che eseguiva un salto è stata un’esperienza che rifarei un milione di volte. Tecnicamente la cosa non è semplice, tra l’altro il tappeto era fornito anche di una rete di protezione che complicava la situazione. Di certo non mi sono scoraggiato: salgo su uno sgabello, metto l’obiettivo adatto, calcolo i tempi giusti affinché le foto non vengano mosse e poi scatto a ripetizione. Divertimento per la piccola di casa ma indubbiamente anche per me. In questo tipo di servizio fotografico è importante che dietro quell’obiettivo i bambini trovino un complice, qualcuno che condivida e comprenda le loro emozioni.

Un po’ di coccole con mamma e papà

Qualche scatto della piccola Celeste tra le braccia di Mamma e Papà non può di certo mancare. L’amore tra un genitore e un figlio è qualcosa di indescrivibile, è un sentimento che ognuno manifesta in base al proprio essere. A me vedere il modo in cui genitori e figli si relazionano tra loro trasmette sempre una grande energia. I sorrisi, la complicità nei loro sguardi, un po’ di solletico ed una fragorosa risata, gli ingredienti fondamentali per rappresentare questo splendido quadretto di famiglia.

Fotografia di famiglia, autentiche emozioni

L’altalena è un gioco da vivere e condividere, un’attività che spesso unisce e coinvolge grandi e piccini. Chi anche da adulto non è stato attratto da quel rassicurante dondolio…? Nel suo nuovo vestitino bianco per qualche istante Celeste si è prestata a qualche scatto un po’ più riflessivo. Chissà quali pensieri attraversavano la sua mente in quel brevissimo momento di apparente relax? A me basta pensare di averli catturati e racchiusi in una foto e mi auguro che in futuro riguardando quelle immagini lei possa rivivere con i suoi genitori tutte le emozioni di quell’esperienza vissuta insieme.

Sull’altalena con mamma e papà

Tra Celeste e mamma Claudia c’è una bella complicità, è stato bello fotografare i loro sguardi d’intesa e i sorrisi mentre gareggiavano a chi vola più in alto sull’altalena. Il papà Alessandro è un uomo più discreto, riservato, ma come può resistere alla forza travolgente della sua bambina? Risate a squarciagola ad ogni spinta su quel fantastico gioco e poi eccoli lì stretti in un tenerissimo abbraccio. L’espressione nei loro visi è qualcosa di magico, riuscire a cogliere quell’istante in uno scatto non è semplice. Per me è una sfida costante che si ripete ad ogni servizio fotografico. In questo lavoro soprattutto quando si ha a che fare con l’imprevedibilità dei bambini la pazienza ha un ruolo fondamentale, bisogna saper attendere e farsi trovare pronti al momento giusto.

Un saluto speciale a termine del servizio fotografico per Celeste

Prima di concludere il servizio fotografico per Celeste, la piccola ci ha voluto salutare sventolando la bandiera dell’Italia, la spontaneità di questa bambina è veramente disarmante. I suoi riccioli illuminati dal sole, la caparbietà nel sorreggere il lungo bastone con il tricolore e le sue buffe faccine, un insieme di fattori che di certo non potevano sfuggire al mio obiettivo.

Ringrazio Claudia ed Alessandro per avermi lasciato entrare nella loro splendida famiglia e un ringraziamento particolare alla piccola Celeste a cui auguro di rimanere sempre così unica e speciale.